Sant'Antonio

Sant'Antonio

Il convento di Sant'Antonio è situato nella parte settentrionale della penisola di Spalato, nella baia di Poljud. Attorno al 1020 l'arcivescovo spalatino Pavao (Paolo) vi eresse la chiesa di Santa Maria delle Paludi che dalla metà dell'XI secolo dirigevano i benedettini del convento di Santo Stefano di Sustipan. Nel XV secolo fu concesso ai francescani di erigere il convento accanto alla vecchia chiesa trascurata. Nel corso del XVI secolo ci fu annesso il chiostro con la torre rettangolare come parte del complesso di fortificazioni che difendeva il convento dalle invasioni turche. Il campanile appoggiato al lato meridionale della chiesa fu eretto nel XVIII secolo. Tra tanti oggetti di valore, che contiene questo complesso straordinario, fa spicco il polittico risalente al 1549, opera del pittore veneziano Girolamo da Santacroce, che riporta la più antica rappresentazione di Spalato: il modello della città tenuto nella mano di San Doimo, il suo patrono. Altra opera interessante è una di poche immagini di Maometto, profeta musulmano, che il Corano proibisce di rappresentare. Nell'opera del pittore barocco Mihovil Luposignoli il profeta insieme ad altri 38 teologi discute sulla concezione immacolata della Vergine Maria.

Quota:

Salienti

Iscriviti alla newsletter