Pjaca

Pjaca, o Piazza del Popolo è la prima volta nel ...

 /   /   / 

Pjaca

La Piazza del Popolo, o semplicemente Pjaca, è un’altra piazza che a Spalato nessuno chiama con il suo vero nome. Menzionata per la prima volta nel XIII secolo come lo Spiazzo di San Lorenzo, è la prima parte abitata di Spalato fuori il Palazzo di Diocleziano, al cui muro occidentale è appoggiata. Da secoli Pjaca rappresenta il centro della vita cittadina: le autorità cittadine risiedevano nel palazzo gotico del municipio che oggi ospita uno spazio di esposizione, nei bellissimi e ancor oggi ben conservati palazzi circostanti vivevano le famiglie patrizie dei Cambj, Pavlović, Nakić, Ciprianis, Karepić... In Pjaca si trova ed è ancora aperta una delle prime librerie, Libreria Morpurgo, che anche oggi appare quasi come nel 1861. Gli intellettuali spalatini si incontravano nel caffè Central, situato nell’ex hotel Troccoli che, rappresenta gli inizi del turismo a Spalato. Da secoli in Pjaca sorge la torre con l’orologio cittadino, singolare per il suo quadrante con 24 numeri romani. Nei caffè, ristoranti e bar che circondano la piazza gli spalatini sempre trovavano luogo dove riposare, incontrare, vedere o essere visti. Ogni palazzo della Pjaca ha la sua storia ed è testimone della storia e mentalità cittadina. Come nel passato, anche oggi la Pjaca invita ai suoi bar, ristoranti e negozi, non solo la gente locale, bensì anche numerosi turisti che vogliono sentire l’autentica anima della città e goderne insieme agli spalatini, i loro ospitanti.

Quota:

Salienti

Iscriviti alla newsletter